Passion

Il mio sorriso

Non potevo non scrivere su un qualcosa che mi ha cambiato la vita. Lui è Artù, un dolce e tenero compagno di vita, oggi di splendidi ricordi. Piombato nella mia quotidianità, mi ha insegnato a prendermi cura di lui. Bisognoso di affetto, aveva uno sguardo spesso perso nel vuoto, un vuoto che mal celava la tristezza di essere stato abbandonato dalla sua precedente famiglia. Adorava giocare ed era sempre affamato… incredibilmente ghiotto di qualsiasi spuntino io preparassi. In otto anni non ho potuto mai consumare un pasto senza di lui, a parte le mie frequenti assenze lavorative che mi portavano lontano dalla Sardegna e dall’Italia. Con il tempo ho imparato a rispettare il suo bisogno di passeggiare per il quartiere in cui vivevo, dedicandogli tutto il tempo necessario per fargli trascorrere un pò di tempo all’aria aperta, senza pensare a riunioni, appuntamenti o altro. Quando avevo la febbre e non potevo lavorare, lui mi stava sempre vicino, senza fare rumore. Quando si è ammalato, nella sua profonda sofferenza faceva quasi finta di niente. Desiderava la mia presenza, carezze e sempre qualche dolce biscotto. Non si poteva non sorridere guardandolo, era un dolce e simpatico West Higland White Terrier. Ha sofferto in silenzio, è caduto e si è rialzato più e più volte senza mai perdersi d’animo. Oggi non è più con noi, ma mai potrò dimenticare la sua forza, la sua dolcezza ed il pensiero di vederlo correre ancora una volta verso di me.

You Might Also Like